Opere abusive in zone sottoposte a vincolo: quattro le denunce

I carabinieri forestali hanno deferito quattro cittadini, dopo verifiche eseguite a Ruffano, Torre San Giovanni e Sant’Isidoro

Foto di repertorio.

RUFFANO – Quattro denunce, nelle ultime ore nel Salento, da parte dei carabinieri forestali. Nei guai, per cominciare, la proprietaria di un terreno in un’area classificata “zona agricola” a Ruffano, per aver realizzato opere edili consistenti in un ampliamento di un fabbricato esistente mediante la creazione di un vano, un pergolato, una struttura in legno e una piscina, senza autorizzazioni.

A Torre San Giovanni di Ugento, i militari hanno anche denunciato in stato di libertà un uomo, titolare di un terreno in un’area classificata “zona agricola di salvaguardia e interesse ambientale”. È finito nei guai per aver realizzato sei fabbricati con struttura portante in muratura, oltre a pergolati ed altre opere minori, in assenza di permesso di costruire e autorizzazione paesaggistica, in zona dichiarata bene paesaggistico come area di notevole interesse pubblico e sottoposta a vincolo idrogeologico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Sant’Isidoro di Nardò, inoltre, i carabinieri forestali hanno anche denunciato due uomini: sono rispettivamente il proprietario dell’immobile e il direttore dei lavori. I due, su un immobile preesistente, avrebbero realizzato un intervento di ampliamento - attualmente in corso d’opera-  qualificabile come “nuova costruzione”, in assenza della certificazione del competente ufficio tecnico in materia di sicurezza delle costruzioni. L’ampliamento presenta una superficie costituita da due corpi di fabbrica ancora allo stato rustico. L’area e le opere realizzate sono state sottoposte a sequestro preventivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Costringe il figliastro sordomuto a praticargli sesso orale: arrestato

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento