Genitori tra i denunciati: “Nostra figlia ha nostalgia dell’amichetta”. Sospesa licenza a market

Altre 61 denunce, nelle ultime ore, in provincia di Lecce. Centinaia le auto fermate: le verifiche saranno intensificate a causa del mancato rispetto delle direttive

I carabinieri durante uno dei controlli nelle ultime ore.

LECCE – Altro giro, altre denunce: 61 quelle scattate, nelle ultime ore, da parte dei carabinieri della provincia di Lecce. Centinaia di persone e auto controllate dai militari dell’Arma in tutto il Salento. A Galatone, intanto, i carabinieri del luogo hanno sospeso la licenza di un’attività commerciale: il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica nei confronti del titolare di un supermercato. Nonostante i divieti, avrebbe somministrato alimenti anche dopo l’orario consentito. A trasgredire le direttive imposte dal decreto per contenere l’epidemia in corso, anche diversi cittadini.

In venti sono stati deferiti nel nord Salento, nell’area tra Carmiano, Novoli, Veglie, Squinzano, Trepuzzi e Salice Salentino. Tra questi, anche una coppia sorpresa a Veglie e proveniente da fuori. I due genitori, in compagnia di una tredicenne, hanno provocato a giustificare la loro presenza fuori dal comune di appartenenza con la seguente motivazione: “Nostra figlia aveva nostalgia dell’amichetta”. Denunciati immediatamente. Sono invece in 14 i cittadini finiti nei guai nel Gallipolino, soprattutto tra Copertino, Sannicola, Neviano ed Aradeo.

In due, peraltro, si sono anche beccati una denuncia per falsa attestazione. Nel Casaranese, i carabinieri della compagnia locale ne hanno invece segnalati 19, tutti tra Matino Ugento, Racale e Ruffano. Situazione analoga scendendo più giù, nel territorio del Capo di Leuca. Gli uomini dell’Arma della compagnia tricasina hanno setacciato Salve, Corsano, Alessano, Spongano, Specchia e Castrignano del Capo, denunciando  otto persone. Le verifiche, intanto, non solo proseguiranno in maniera sistematica, ma saranno intensificate ulteriormente proprio a causa dei comportamenti non ancora rispettosi del decreto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Difendere un assassino, l’avvocato di De Marco: “Non siamo dei mostri”

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento