Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Rudiae / Via Vittorio Veneto

Rompono il vetro di un'auto. Scoperti da un connazionale e denunciati

Un 19enne e un 29enne, entrambi senegalesi e residenti a Lecce, dovranno rispondere dell’accusa di danneggiamento. Nella notte sono stati sopresi in via Vittorio Veneto, da un uomo originario del Paese africano. Avevano mandato in frantumi il vetro di una Peugeot 106, ma sono stati bloccati

Foto di repertorio

LECCE – Un tonfo. Poi i cocci dei vetri rotti sparsi sull’asfalto. L’ironia della sorte ha voluto che fosse proprio un connazionale a scorgere quella scena. Nella quale  due individui avevano l’aria di essere dei ladri. Intorno all’una e mezzo della notte, una volante della polizia è stata inviata in via Vittorio Veneto, nella zona della stazione ferroviaria, a seguito di una segnalazione giunta da cittadino di nazionalità senegalese.

L’uomo, dopo aver udito i rumori provenire dall’esterno, ha scorto una coppia di ragazzi, entrambi di origine straniera, che si aggiravano nei pressi di una Peugeot 106, parcheggiata in zona. E con il finestrino posteriore mandato in frantumi. Il senegalese, si è affacciato dal balcone dell’appartamento, e ha notato le schegge dei vetri sotto i piedi dei due uomini, proprio accanto al lato sinistro dell’auto.

E’ sceso rapidamente in strada ed è riuscito a bloccarne uno dei due, dopo un breve inseguimento. L’altro, invece, ritornato sul posto per aiutare il complice, con fare minaccioso, è stato bloccato dai poliziotti che, nel frattempo, erano intervenuti. Per gli autori del danneggiamento è scattata la denuncia in stato di libertà. Si tratta di G.C.M., un 29enne nato a Ndiaye Thioro, in Senegal e di M. C. S., un 19enne originario di Pikine, sempre nel Paese africano. Entrambi i ragazzi sono residenti a Lecce, ma privi di fissa dimora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rompono il vetro di un'auto. Scoperti da un connazionale e denunciati

LeccePrima è in caricamento