Dai paesi vicini per compare droga da lui. Nei guai anche 19enne preso a dicembre

Denunciati, nelle ultime ore, un 35enne di Racale e un ragazzo di Lecce: quest’ultimo era stato già fermato di recente

Foto di repertorio.

RACALE – Due ragazzi nei gaui, nelle ultime ore, per droga. Il primo caso a Racale, dove i poliziotti del commissariato di Taurisano hanno denunciat C.D., un 35enne del luogo, trovato con 45 grammi di marijuana in casa. L’episodio ieri, quando gli agenti coordinati dal vicequestore  Salvatore Federico hanno perquisito l’uomo. A mettere i poliziotti sulle tracce dello spacciatore è stato il continuo andirivieni da un appartamento del centro di Racale. Attraverso osservazioni e pedinamenti, sono stati ricostruiti i movimenti del giovane racalino constatando il flusso di un consistente numero di “clienti” che dai comuni limitrofi, in particolare Taurisano ed Ugento, si recavano frequentemente a Racale.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti si sono presentati alla porta hanno rinvenuto la droga.  Il giovane “pusher”, pertanto, è stato accompagnato negli uffici del commissariato e dopo le formalità di rito, denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Anche a Lecce, un 19enne fermato dalla polizia locale per lo stesso reato: spaccio di stupefacenti. Era stato sorpreso all’interno della villa comunale il mese scorso. Al termine di un’indagine durata alcuni giorni, un diciannovenne è stato denunciato a piede libero per detenzione di dorga ai fini di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ragazzo, volto noto perché destinatario lo scorso 19 dicembre di una segnalazione in prefettura per detenzione ad uso personale di stupefacenti, è stato visto nei pressi di Porta Rudiae da alcuni agenti, in compagnia di alcuni studenti durante l’orario di lezione. Dopo un’attenta osservazione, durata qualche giorno e documentata con riprese video e foto, il ragazzo è stato fermato nel giardino comunale, mentre scambiava degli involucri con dei ragazzi che si sono dati alla fuga. Sottoposto a perquisizione personale, il 19enne è stato trovato in possesso di sedici dosi di sostanza tritata ed essiccata presumibilmente del tipo ”erba” confezionata in altrettante bustine in plastica trasparente e di un bilancino. Informato il magistrato di turno, Giovanni Gallone, il giovane è stato condotto presso il comando di Viale Rossini dove s èproceduto con la denuncia, col sequestro di 1,42 grammo di sostanza stupefacente, del bilancino e di un telefono cellulare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento