Cronaca

Tornano nei negozi leccesi nonostante il divieto: fermate tre ladre seriali

Le donne sorprese nel centro commerciale sono le stesse denunciate a dicembre: una di loro aveva appena lasciato il carcere

La polizia nel centro commerciale (Foto di archivio)

LECCE – Le "maghe dell'antitaccheggio" colpiscono ancora. La segnalazione alla squadra mobile di Lecce è giunta nella mattinata di ieri. I commessi di alcuni negozi all’interno del centro commerciale “Conad” di Cavallino hanno infatti notato tre donne sospette. Sono state descritte tutte di età compresa tra i 35 e i 50 anni e, a detta dei dipendenti, avrebbero staccato la placca antitaccheggio dagli indumenti rubati. La modalità descritta per gli episodi degli ultimi tempi è sempre la stessa: due donne attiravano l’attenzione degli addetti alla sicurezza, la terza portava a termine il colpo.

Le responsabili sono state infine fermate: due delle tre donne sono le stesse ladre “trasfertiste”, già fermate dalla questura leccese lo scorso primo dicembre, per un furto all’interno dei magazzini Coin. Le autrici sono state identificate oggi: gli agenti della squadra mobile le hanno “attese” nel parcheggio del centro commerciale. Poiché non hanno visto arrivare la Smart già descritta il giorno precedente, si sono recati nell’altro parco, il “Mongolfiera” di Surbo. Ed è qui che è spuntata la vettura. Dopo pochi minuti hanno visto giungere L.R., entrata nell’abitacolo. La donna è stata seguita da O.P., 39enne,  con una borsa a tracolla e, infine, C.A., una 35enne, la terza del gruppo.

A questo punto, i poliziotti hanno fermato la vettura prima che potesse allontanarsi. O.P. e C.A. erano state scarcerate lo scorso 13 gennaio, dopo l’arresto di dicembre, ma erano sottoposte all’obbligo di dimora a Brindisi. Da un sommario controllo all’interno della Smart, sul sedile posteriore sono stati rinvenuti numerosi capi di abbigliamento ancora con attaccato il cartellino con impresso il nome del negozio ed il prezzo e una borsa di fabbricazione artigianale di colore grigio realizzata con materiale in alluminio utilizzabile per schermare i prodotti dotati di antitaccheggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano nei negozi leccesi nonostante il divieto: fermate tre ladre seriali

LeccePrima è in caricamento