Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Rudiae / Via Vecchia di San Pietro in Lama

Scoperto uno scantinato con le bici rubate in città: denunciati in due

Sorvegliato spepciale di 43 anni e 33enne nei guai: incastrati dopo furto all'esterno della prefettura. I cittadini possono visionare i mezzi sul sito della polizia

Una delle bici rubate in città.

LECCE  - Tutto è partito dalla visione di alcuni filmati. Nel pomeriggio di ieri, gli agenti delle volanti hanno denunciato due ladri di bicilette, incatsrati da quei fotogrammi. Questi ultimi, recuperati dopo un furto avvenuto lo scorso 22 febbraio, all’esterno degli uffici della prefettura, hanno evidenziato la presenza di un paio di individui, notati spesso nella zona della stazione.

D.V.E. un 43enne nato in Germania, é sottoposto alla misura della sorveglianza speciale. Assieme a lui, anche E.G. A., un 33enne nato in Marocco. Intorno alle ore 18, nel transitare nei pressi della stazione, hanno notato i due in prossimita’ delle rastrelliere di sosta per le biciclette.  Il cittadino straniero era in sella ad una bicicletta: sul portapacchi, il cavalletto di un’altra bicicletta che, come chiarito dal filmato, era stato utilizzato come leva per scardinare il lucchetto di sicurezza.

Considerato che i due sono stati ritenuti gli autori del furto avvenuto davanti alla prefettura, i poliziotti hanno cercato di chiarire se fosseri i responsabili anche di altri furti analoghi. Il personale della questura ha effettuato dei ocntrolli nell’appartamento in via San Pietro in Lama, nel quale abitano i due: hanno rinvenuto nove bici, nello scantinato, ritenute oggetto di furto. Intorno alle 20,15, le bici in questione, compresa quella in possesso al momento del controllo a E.G., si trovavano sul carro attrezzi, in “viaggio” verso il deposito della questura. Ma, per puro caso,  sono state notate da un cittadino di passaggio, il quale ha riconosciuto il suo mezzo,  rubatogli quello stesso giorno davanti alla sua attività commerciale in  via degli Ammirati 14, e per il quale aveva già sporto denuncia.

Oltre alle continue violazioni alle prescrizioni della sorveglianza aspeciale,  D.V.E. è stato denunciato  anche per furto aggravato in concorso e ricettazione. Idem per il cittadino magrebino. Inoltre, il 33enne  è stato  invitato a presentarsi presso l’Ufficio immigrazione della questura di Lecce, perché in possesso di permesso di soggiorno scaduto. Le bicilette sequestrate sono visionabili sul sito della polizia di Stato, nella sezione “Banche dati” alla voce “Oggetti rubati”. Vari modelli si possono vedere anche qui sotto.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto uno scantinato con le bici rubate in città: denunciati in due

LeccePrima è in caricamento