menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri di Porto Cesareo

I carabinieri di Porto Cesareo

Gestisce un albergo ma non paga il proprietario: denunciato

Un 47enne di Copertino nei guai per diversi reati. Una 41enne di Scorrano, attivista No Tap, deferita per inosservanza

PORTO CESAREO – Una denuncia, a Porto Cesareo, per minaccia, furto aggravato, estorsione e truffa. A.G.,47enne di Copertino, è finito nei guai perché, nell’arco temporale compreso tra i mesi di agosto e settembre, nelle vesti di gestore di una struttura alberghiera nella sua cittadina, non avrebbe corrisposto il pagamento dovuto al titolare dell’albergo, un 69enne del luogo.

Oltre alle somme non restituite, previste da regolare contratto, avrebbe minacciato la vittima distraendo denaro sul corrente intestato a se stesso. Inoltre, al momento di dove lasciare la struttura, per cessazione del contratto di gestione, avrebbe anche asportato elettrodomestici ed altra attrezzatura da cucina.

I danni sono in corso di quantificazione, ma lui è finito nei guai. A Melendugno, in località San Basilio, i militari della stazione di San Cesario di Lecce, hanno invece deferito C.M.C., 41enne di Scorrano e attivista No Tap. La donna non avrebbe rispettato il divieto di ritorno nel Comune di Melendugno per la durata di tre anni, emesso dalla questura di Lecce lo scorso 9 dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento