Cronaca Centro / Via Novantacinquesimo Reggimento Fanteria

Rubano un Ipad e un pc nel centro di Lecce. Nei guai due baby-ladri

Un ragazzo di 15 anni e l'amico di 17 sono stati denunciati dagli agenti delle volanti con l'accusa di furto aggravato in concorso. Nel pomeriggio di martedì avrebbero prelevato una borsa dal sedile di un'auto, contenente apparecchi per un valore di 2mila euro

Una volante della polizia (Foto di repertorio)

LECCE – La tecnica, ormai, è sempre la stessa. Attecchita in altre città più grandi e trafficate. Ma ha preso piede anche a Lecce e l’episodio che si è verificato nel pomeriggio di martedì lo ha dimostrato. Basta prendere di mira un’autovettura parcheggiata nella via, meglio ancora se lasciata provvisoriamente in sosta. Meglio ancora se con lo sportello aperto, per facilitare l’operazione.

Sono stati denunciati all’autorità giudiziaria i due malviventi che, intorno alle 19,30, hanno infatti puntato un veicolo nel centro della città, peraltro in uno dei punti più frequentati: via 95° Reggimento fanteria. Aperta la portiera del mezzo, sono riusciti ad arraffare, con una manovra repentina, una borsa che si trovava sul sedile. All’interno, oltre ad un Ipad, era custodito anche un personal computer. Il tutto, per un valore di circa duemila euro.

Quando la proprietaria dell’auto si è accorta dell’accaduto, si è rivolta immediatamente al personale della questura leccese, intervenuto sul posto per ascoltare la vittima del furto e raccogliere testimonianze e descrizioni da parte dei presenti. I risultati si sono visti poco dopo, con il fermo di due ragazzini, entrambi minorenni. Si tratta di E.C. e S.M., rispettivamente di 17 e 15 anni, bloccati dagli agenti di polizia delle volanti con l’accusa furto aggravato in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano un Ipad e un pc nel centro di Lecce. Nei guai due baby-ladri

LeccePrima è in caricamento