Attende una donna conosciuta online, si ritrova i rapinatori in casa: denunce

Nei guai una 30enne e un 37enne, accertamenti anche sul presunto, terzo complice. L’episodio il 19 giugno, in casa della vittima: un 31enne di Melendugno

Foto di repertorio.

MELENDUGNO – L’appuntamento era formalmente con una donna, conosciuta su uno dei tanti siti di incontri online. Ma erain realtà  una truff, architettata per rapinarlo. A tendergli l’imboscata, due individui, ora identificati e denunciati dai carabinieri. I fatti nella serata del 19 giugno a Melendugno quando un 31enne del posto attendeva il rendez-vous nel proprio appartamento.

A presentarsi, però, L.M.G., una 30enne nata a Galatina e M.F., un 27enne originario di Gallipoli. I due sono ora accusati rapina in abitazione in concorso. Assieme a un altro complice, sulla cui posizione sono ora in corso altre indagini, avrebbero inscenato l’appuntamento con la fantomatica donna conosciuta sul web, per mettere a segno una rapina:  una volta in casa, si sono infatti impossessati di due televisori e un telefono, per un valore di diverse centinaia di euro. Poi sono fuggiti e la vittima si è rivolta alle forze dell'ordine del luogo.

Le indagini, condotte attraverso i sistemi di videosorveglianza e l’ascolto di alcuni testimoni, hanno consentito ai militari di risalire ai tre individui e recuperare anche la refurtiva. Ulteriori attività investigative sono tuttora in corso sia per accertare la responsabilità del terzo individuo, sia per chiarire se il gruppo possa essere anche l’autore di altri casi analoghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento