Rave party nell’ex fabbrica di conserve. Decine di salentini tra i 231 denunciati

Il blitz è stato condotto all'alba, in un vecchio stabilimento alla periferia di Torchiarolo, da carabinieri, guardia di finanza e polizia locale. Diversi salentini sono finiti nei guai assieme ad altre persone, provenienti da tutta la Puglia

I carabinieri sul luogo del blitz

LECCE – Decine e decine di leccesi e salentini tra le centinaia di persone denunciate per un  rave party, organizzato all’interno di capannone, ex fabbrica di salsa e conservei alla periferia di Torchiarolo. Il blitz, avvenuto alle prime luci dell’alba, è stato condotto dai carabinieri, dalla polizia locale e dalla guardia di finanza.

Sono scattate 231 denunce nei confronti di altrettante persone provenienti da tutta la Puglia, e di età compresa tra i 15 e i 45 anni. E’ stato proprio un minorenne l’unico ad essere stato arrestato: trovato in possesso di hashish e marijuana è finito in manette. Tutti gli altri, invece, risponderanno di occupazione di terreno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’ispezione sono stati impegnati circa 50 militari, allertati dai carabinieri che hanno notato un enorme numero di vetture parcheggiate nella zona dell’ex stabilimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento