Uno abbandona rifiuti sul terreno, l’altro li incendia: due denunce

I carabinieri forestali gallipolini hanno deferito i proprietari di due terreni a Nardò e Taviano, a seguito dei controlli

I carabinieri a Nardò.

NARDÒ – Ancora due denunce, nel Salento, per lo smaltimento illecito di rifiuti. A Nardò, per cominciare, i carabinieri forestali di Gallipoli hanno deferito in stato di libertà un uomo, accusato del reato di smaltimento incontrollato di rifiuti speciali non pericolosi.

Sul terreno erano stati abbandonati numerosi contenitori in plastica di vernice utilizzata per lavori edili, cassette e materiale di risulta.  E non è tutto. A Taviano, infatti, i militari gallipolini hanno fermato un secondo individuo, del luogo, per il reato di smaltimento di rifiuti tramite combustione illecita.

Sul fondo da lui coltivato, infatti, l'indagato avrebbe dato alle fiamme dei rifiuti accumulati. Si trattava perlopiù di materiale organico, costituito da sfalci di potature, provenienti dalla coltivazione di ortaggi e mescolato con materiale plastico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento