Uno abbandona rifiuti sul terreno, l’altro li incendia: due denunce

I carabinieri forestali gallipolini hanno deferito i proprietari di due terreni a Nardò e Taviano, a seguito dei controlli

I carabinieri a Nardò.

NARDÒ – Ancora due denunce, nel Salento, per lo smaltimento illecito di rifiuti. A Nardò, per cominciare, i carabinieri forestali di Gallipoli hanno deferito in stato di libertà un uomo, accusato del reato di smaltimento incontrollato di rifiuti speciali non pericolosi.

Sul terreno erano stati abbandonati numerosi contenitori in plastica di vernice utilizzata per lavori edili, cassette e materiale di risulta.  E non è tutto. A Taviano, infatti, i militari gallipolini hanno fermato un secondo individuo, del luogo, per il reato di smaltimento di rifiuti tramite combustione illecita.

Sul fondo da lui coltivato, infatti, l'indagato avrebbe dato alle fiamme dei rifiuti accumulati. Si trattava perlopiù di materiale organico, costituito da sfalci di potature, provenienti dalla coltivazione di ortaggi e mescolato con materiale plastico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa del contagio: da Unisalento e Asl la foto dei casi per comune

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Paura a Lequile: olio bollente sul volto, gravi ustioni per un bimbo di 2 anni

  • Il passo del contagio ancora lento, ma in provincia di Lecce tre decessi

  • Simula la febbre per tagliare la coda al supermarket, anziana nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento