Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Rudiae / Via Stazione

Rissa al femminile nei pressi della stazione. Scattano tre denunce

Nel primo pomeriggio, gli agenti delle volanti sono accorsi nei pressi del piazzale dello scalo ferroviario di Lecce, dove è stato segnalato un violento litigio da alcuni passanti. Tre cittadine, tra cui madre e figlia di nazionalità bulgara, e un'altra del Brindisino, sono state deferite in stato di libertà. Il diverbio sarebbe esploso per futili motivi

LECCE  - Motivazioni futili, come quelle tra automobilisti che si contendono un parcheggio, o una precedenza, ed è scattata la rissa. O, forse, uno strattone, uno sguardo di troppo. Il pomeriggio si è concluso nel peggiore dei modi e sono scattate tre  denunce in stato di libertà nei confronti di altrettante  donne, nel piazzale Oronzo Massari, quello antistante la stazione ferroviaria di Lecce.

Intorno alle 15, alcuni passanti si sono rivolti agli agenti di polizia della sezione volanti, per segnalare urla e gesti preoccupanti del gruppo di donne. Sopraggiunto, il personale della questura le ha identificate tutte e tre: si tratta di due persone di nazionalità bulgara, madre e figlia, e di una terza coinvolta nell’episodio, residente nel Brindisino. Sono state accompagnate presso gli uffici della Polizia di Stato dove, al termine degli accertamenti di rito, è stato avviato il provvedimento.

Ad avere la peggio, nel momento in cui dalle parole si è passati ai fatti, la cittadina straniera, rimasta ferita. Soccorsa e medicata dai sanitari del 118, ne avrà per una settimana. Anche la donna di origini brindisine ha riportato lievi lesioni, giudicate guaribili in pochi giorni.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa al femminile nei pressi della stazione. Scattano tre denunce

LeccePrima è in caricamento