Cronaca Rudiae / Viale Oronzo Quarta

Calci e pugni davanti alla stazione: polizia li blocca con lo spray "al peperoncino”

Denunciati, nel pomeriggio di venerdì, due 24enni e un 20enne: sono stati fermati con non poche difficoltà

Foto di repertorio.

LECCE – Una rissa nei pressi della stazione di Lecce: in tre identificati e denunciati poco dopo. L’episodio nel tardo pomeriggio di ieri, nei pressi dello scalo ferroviario del capoluogo salentino. Intorno alle 17,30, infatti, alcuni cittadini si sono rivolti alla sala operativa del 113 per segnalare il violento fatto. Al termine dell’intervento degli agenti della sezione volanti e dei colleghi del Reparto prevenzione crimine "Puglia meridionale" sono stati deferiti D.A.N. 24enne della Bielorussia e residente ad Altamura,  S.M. 24 del Gambia, residente a Squinzano e M.O. 24enne del Gambia, residente a Bari.

I tre rispondono dell’accusa di rissa e resistenza a pubblico ufficiale. Una lite, esacerbata anche dall’ebbrezza alcolica, è sfociata in violenza: calci, pugni ed è spuntata anche una bottiglia in vetro. Difficile per i poliziotti sedare gli animi dei tre, ubriachi e agitati. Due di loro, D.A.N. ed M.O., avrebbero cercato di allontanarsi spintonando gli agenti. In particolare, il cittadino della Bielorussia avrebbe strattoanato più volte i poliziotti che cercavano di bloccarlo. Dopo i vari e inutili tentativi di portarlo alla calma e per evitare il peggio, le forze dell’ordine hanno fatto ricorso allo spray al capsicum, strumento di dissuasione in dotazione agli operatori di polizia più noto come “spray al peperoncino”.

Tanto che, nel frattempo, è stato allertato anche il 118 per la somministrazione della soluzione fisiologica. Accompagnati in questura e poi sottoposti a verifica, i tre sono risultati con regolare permesso sul territorio nazionale. Come disposto dal pm presso la Procura della Repubblica, al termine dei controlli, per tutti è scattata la denuncia.  A carico dei tre la Divisione polizia anticrimine, procederà nei prossimi giorni alla notifica del foglio di via obbligatorio, poiché i tre erano residenti fuori comune. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni davanti alla stazione: polizia li blocca con lo spray "al peperoncino”

LeccePrima è in caricamento