Carabinieri “setacciano” la spiaggia: denunce e sequestri di merce contraffatta

Le verifiche sullo Ionio, sia a Porto Cesareo che a Pescoluse, la marina di Salve. Sanzioni salate e sequestro di accessori da mare e da donna

UNo dei sequestri sullo Ionio.

PORTO CESAREO – I carabinieri setacciano il litorale ionico: sequestro di merce contraffatta e raffica di denunce nei confronti di venditori abusivi sulle spiagge di Porto Cesareo e Pescoluse. Nel primo caso, in due sono stati deferiti per vendita di prodotti industriali con segni mendaci e violazione del codice del commercio: si tratta di due senegalesi residenti a San Donato e a Lecce, rispettivamente di 48 e 26 anni. Il primo è stato trovato con 39 borse contraffatte, il secondo con altre 49. Sono state poste tutte sotto sequestro, per via dei marchi falsi, assieme a ulteriori 50 accessori di un altro cittadino straniero, riuscito a scappare alla vista dei militari.

Sono stati inoltre segnalati all’autorità amministrativa, per non essere muniti di permesso al commercio, sette individui: si tratta di giovani marocchini e senegalesi, la maggior parte dei quali residenti nel Salento, ai quali i carabinieri hanno sequestrato costumi da bagno, souvenir, materassini e salvagente messi in vendita sulla sabbia senza permesso. Per tutti è scattato sia il sequestro della merce, sia una sanzione per un totale di 35mila euro.SPIAGGE 3 -2-2

Ma non è tutto. Anche nella marina di Salve, Pescoluse, gli uomini dell’Arma hanno eseguito delle verifiche, che si sono concluse con la denuncia per introduzione e commercio di prodotti con segni falsi di un uomo senegalese, residente a San Cesario di Lecce. Alla vista dei militari, ha cercato di dileguarsi. Ma è stato raggiunto, sottoposto a una perquisizione personale e sulla sua Fiat Punto: è stata rinvenuta diversa merce come zaini, borselli e altri accessori con marchi famosi, ma del tutto falsi. I prodotti, per un valore commerciale di 650 euro, sono finiti nelle mani degli inquirenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento