Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Rudiae / Via Marciano

Si allontana con pistola ma il porto d’armi è scaduto. Trovato, finisce nei guai

Un 76enne è stato deferito dagli agenti. Il figlio ne ha denunciato la scomparsa, preoccupato anche per l'assenza della pistola. Rintracciato su un altro numero di telefono è ora indagato. Nei guai anche un 37enne sottoposto all'obbligo di dimora: i poliziotti lo hanno trovato in giro, e senza patente

Foto di archivio

LECCE - Sono due le denunce scattate, nella serata di ieri, da parte degli agenti delle volanti. Da troppe ore non aveva notizie del proprio padre. Fino a quando, intorno alle 22,30, si è recato presso la questura per sporgere la denuncia di scomparsa del parente. L'uomo, di 76 anni, si era infatti allontanato da casa lasciando il cellulare spento. Ma, aspetto più inquietante, l'anziano era sparito portando con sé la pistola legalmente detenuta.

Gli agenti delle volanti hanno immediatamente avviato le ricerche dell'auto dello scomparso, acquisendo gli ultimi dati dal telefonino lasciato in casa. Hanno notato che, intorno alle 10 del mattino, era stata effettuata una telefonata su un altro numero. Al quale, con grande sorpresa di tutti, ha risposto proprio l'anziano. Ha dichiarato di essersi allontanato soltanto per alcune commissioni e ha fatto rientro. L'autorizzazione per la detenzione della sua Smith&Wesson e di una cinquantina di munizioni, era però scaduta nel 2013.

Il 76enne, assistito dall'avvocato Raffaele Di Staso, è stato pertanto denunciato in stato di libertà con l'accusa di porto abusivo di armi da fuoco. L'arma è stata rinvenuta all'interno di una scatola di cartone, sotto il sedile dell'autovettura. L'indagato si sarebbe giustificato dicendo che era uscito portando con sé la pistola scarica, per evitare che qualcuno la potesse rubare, dal momento che in casa non vi era nessuno.

Gli agenti delle volanti, inoltre, hanno denunciato anche un altro individuo, a seguito d un controllo stradale. Durante un posto di controllo in via Marcianò, una volante ha infatti proceduto con la verifica di una Ford Fusion, condotta da un 37enne leccese, sottoposto all'obbligo di dimora a Merine, la frazione di Lizzanello. L'uomo è stato trovato senza patente di guida, perché mai conseguita, ed è stato immediatamente denunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si allontana con pistola ma il porto d’armi è scaduto. Trovato, finisce nei guai

LeccePrima è in caricamento