menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia di Lecce (Foto di repertorio)

La polizia di Lecce (Foto di repertorio)

Colpisce connazionale col un taglierino, ma viene fermato poco dopo

Denunciato un 35enne nigeriano, ritenuto responsabile dell’aggressione avvenuta, nelle ultime ore, nei pressi di Piazzale Rudiae

LECCE – La violenta lite tra due ragazzi di origine africana finisce nel sangue: un 23enne accompagnato in ospedale con dei tagli sul corpo. L’episodio nelle ultime ore, nei pressi di via Massaglia dove un uomo di 35 anni è stato denunciato in stato di libertà a seguito dell’aggressione di un connazionale.

Si tratta di un individuo nigeriano che, per motivi ancora da accertare, ha sferrato dei colpi in direzione del malcapitato nella tarda serata di ieri. La vittima, colpita probabilmente con un taglierino, è stata soccorsa e accompagnata in ospedale, dove le sono state riscontrate alcune lesioni all’altezza del viso e del torace, giudicate guaribili in 25 giorni.

L’aggressore, intanto, è stato raggiunto dagli agenti di polizia e denunciato in stato di libertà per lesioni personali. Intanto, appresa la notizia, i residenti della zona hanno nuovamente espresso il dissenso verso simili episodi, già manifestato in occasione di altre violenti liti, avvenute tra il centro storico e la zona della stazione ferroviaria del capoluogo salentino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento