Auto usate con contachilometri truccato e danneggiamento in un bar: in tre nei guai

Doppio intervento da parte dei carabinieri di Campi Salentina: nel primo caso hanno scoperto il titolare di un concessionario di Melissano, che avrebbe truccato le vetture usate. Nel secondo, denunciati due ragazzi, responsabili di aver manomesso le macchinette di un bar nel nord Salento

I carabinieri della stazione di Campi Salentina

MELISSANO – Doppio intervento dei carabinieri di Campi Salentina. I militari sono intervenuti, tanto per cominciare, a Melissano, denunciando un rivenditore di auto usate. L’uomo è accusato di aver proceduto allo “scarico” di un quantitativo variabile di chilometri dal contachilometri di nove vetture, per rendere più appetibile, ed onerosa, la loro vendita.

I reati contestati sono la frode in commercio per le sette auto trovate ancora presso il deposito e la truffa per le due auto già vendute a due clienti residenti nel Nord Salento. Da quando un anno addietro circa i militari procedettero a una indagine analoga, sono stati interessati più volte da cittadini del luogo che avevano comprato delle autovetture usate credendo di aver fatto un grande affare. Per poi ritrovarsi, puntualmente, a dover fare i conti con una serie di problemi meccanici ed elettronici sulle stesse.

In alcuni casi si è trattato di vere e proprie truffe. Come nei due casi in questione. E’ proprio dopo la scoperta di queste due truffe che i militari hanno proceduto al controllo delle auto presenti ancora nella concessionaria. Di queste, non molte, ben sette sono risultate alterate e quindi sottoposte a sequestro. La tecnica d’indagine usata è sempre la stessa: basta fare il confronto tra i chilometri riportati sul contachilometri e quelli registrati nella banca dati della casa madre a seguito dell’ultimo tagliando o dell’ultimo controllo in una officina specializzata. Quando questi ultimi superano quelli riportati, siamo in presenza di una frode. Le autovetture sono state lasciate in custodia giudiziale all’indagato.

Nella giornata di oggi, inoltre, a seguito di attività d’indagine, i militari della stazione di Campi Salentina hanno proceduto a denunciare anche un ventenne e di un sedicenne del posto per il reato di danneggiamento aggravato. I due, all’inizio di luglio si sono recati, in un locale nel centro storico di Campi, aperto 24 ore al giorno e contenente soltanto distributori automatici di cibi e bevande.

A causa della mancata erogazione del prodotto, invece di  chiamare il numero di telefono preposto, hanno cercato di sfondare a calci e pugni la macchina. Accortisi poi della presenza di un sistema di video-sorveglianza hanno anche cercato di manomettere quest’ultimo, ma senza riuscirci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

  • Squarcio di due metri nella strada: betoniera passa, autopompa sprofonda nel vicolo

Torna su
LeccePrima è in caricamento