Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Via Vittorio Emanuele

La Opel di una donna va in fiamme. Denunciato il vicino di casa

Un 50enne di Taurisano è stato deferito dagli agenti di polizia del posto, con l'accusa di danneggiamento a seguito di incendio. L'uomo avrebbe utilizzato alcune bottiglie di liquido infiammabile, riposte in un sacchetto, per poi appiccare il fuoco

Un mezzo della polizia (Foto di repertorio)

TAURISANO – Giorni addietro avrebbe recuperato un sacchetto in plastica, riempiendolo con almeno un paio di bottiglie. Non bottiglie qualunque, ma contenitori di liquido infiammabile che gli sono servite per appiccare un incendio ai danni di un’autovettura. Costatogli una denuncia con l’accusa di danneggiamento a seguito del rogo.

A finire nei guai, P.B., un 50enne di Taurisano, incastrato dalle indagini degli agenti del commissariato di polizia, coordinati dal vicequestore aggiunto, Salvatore Federico, avviate dopo il racconto dell’accaduto da parte della proprietaria del veicolo, una 60enne del posto. La Opel Corsa della donna, un vecchio modello, era infatti parcheggiata in via Vittorio Emanuele, nel comune del basso Salento quando, una notte, le fiamme l’hanno parzialmente danneggiata, soprattutto nella parte anteriore, arrecando conseguenze sul parabrezza per un valore di alcune centinaia di euro.

Dopo il racconto della titolare del mezzo, che è anche la sola utilizzatrice, i poliziotti hanno raccolto  tutti gli elementi per individuare il presunto responsabile, un vicino di casa della vittima dell'episodio, ora finito nei guai. All'origine del livore che ha trasformato la rabbia nei fatti, ci sarebbero vecchie questioni tra vicini di casa, mai risolte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Opel di una donna va in fiamme. Denunciato il vicino di casa

LeccePrima è in caricamento