Cronaca

Non rientra in cella, militari lo cercano anche in ospedale: nei guai 32enne

Un uomo di Copertino e detenuto in semilibertà accusato di evasione: si è recato al pronto soccorso, sebbene in un primo momento non sia stato rintracciato neppure lì

Il pronto soccorso dell'ospedale di Copertino

COPERTINO – Per lui è scattata una denuncia in stato di libertà  con l’accusa di evasione. Nella serata di ieri, infatti, S.A., un 33enne residente a Monteroni di Lecce ma di fatto domiciliato a Copertino, non ha fatto rientro nel carcere di Lecce. L’uomo, detenuto in semilibertà, avrebbe infatti dovuto fare rientro nell’istituto penitenziario di Borgo San Nicola, entro le 21, come previsto dalla misura.

E invece è scomparso, senza fornire alcuna comunicazione né ai carabinieri, né al personale dell’istituto penitenziario. I militari della tenenza di Copertino si sono recati, a quel punto, nell’ospedale della cittadina per verificare se si trovasse lì. Ma la ricerca è stata vana, tanto che gli stessi uomini dell’Arma hanno divulgato le foto per trovare il 32enne.

Soltanto in un secondo momento l’indagato si è esso in contatto con i carabinieri, dichiarando di essersi recato in ospedale per una gastrite, nello stesso pronto soccorso in cui non era però stato trovato durante le prime ricerche. Al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato in cella, nel capoluogo salentino, dove gli è stato revocato il regime della semilibertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non rientra in cella, militari lo cercano anche in ospedale: nei guai 32enne

LeccePrima è in caricamento