Cronaca Via Pistoia

Con arnesi da scasso nell'auto, denunciato. È caccia al complice

Arrestato solo due settimane addietro per furto aggravato, è stato sorpreso nuovamente nei pressi di un cantiere con cacciaviti e filo di ferro. Assieme all'uomo, un secondo individuo, fuggito durante le perquisizioni

Foto di repertorio

LECCE  - Lo conoscevano piuttosto bene e il suo atteggiamento, sospetto,  non è sfuggito agli agenti di polizia delle volanti, i quali lo hanno sorpreso mentre si nascondeva tra le auto parcheggiate nei pressi di un cantiere in via Pistoia, a Lecce.

Un residente della zona ha segnalato, attorno alle 23, la presenza di due individui: il primo, con addosso un felpa mimetica di colore verde e jeans, il secondo, alla guida di un mezzo a due posti di colore bianco.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno individuato immediatamente il veicolo, risalendo al proprietario, Claudio Martucci, un 36enne, arrestato dal personale della questura lo scorso 19 novembre, per furto aggravato in concorso, avendo asportato oltre 36 chilogrammi di rame  da un cantiere edile, nella zona tra viale Grassi e  via Cimino.

Nel piccolo vano della ruota di scorta sono stati rinvenuti tre cacciaviti , una chiave a tubo in metallo, una pinza. E ancora, una punta da trapano, un rotolo  di nastro isolante, e del filo di ferro. Durante il controllo di Martucci., il suo complice è fuggito, scavalcando il muro di cinta del cantiere antistante e, nonostante anche altre pattuglie abbiano preso parte alle ricerche all’interno del cantiere, l'uomo non è stato rintracciato. Il 36enne, intanto, è stato denunciato in stato di libertà per possesso di oggetti allo scasso.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con arnesi da scasso nell'auto, denunciato. È caccia al complice

LeccePrima è in caricamento