rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Galatina

Trova un portafogli e utilizza bancomat per prelievi e rifornimento: denunciato

Un 69enne di Galatina è stato ritenuto l’autore di un episodio avvenuto lo scorso 15 dicembre, in una stazione di servizio di Lecce. Grazie a un pin riportato su un bigliettino, ha utilizzato la carta del malcapitato

GALATINA – Trova il portafogli di un uomo in un’area di servizio di Lecce: all’interno anche il bancomat col quale preleva e il bigliettino con il codice pin. Ma viene scoperto e denunciato dalla polizia. Un 69enne di Galatina è stato infatti riconosciuto quale presunto autore dell’episodio, grazie alle videocamere di sorveglianza installate nella cittadina: è stato incastrato dalla sua silhouette e il modello dell’autovettura. Tutto è cominciato lo scorso 15 dicembre, quando il titolare del portafogli si è presentato presso gli uffici del commissariato.

Ha raccontato che intorno alle 5 del mattino, al momento di pagare una consumazione in un bar, si era accorto di non avere più al seguito il proprio portafogli. E non è tutto. Controllando subito l’applicazione della banca virtuale sul proprio telefono, si era inoltre accorto che il ladro aveva anche effettuato dei prelievi fraudolenti con il bancomat. Il malvivente aveva così prelevato una somma di mille euro dallo sportello della Banca popolare pugliese di Galatina, per poi effettuarne un secondo presso la filiale della banca Intesa San Paolo di Cutrofiano per ulteriori 250 euro. Infine, avrebbe anche fatto rifornimento di carburante alla propria auto in un’area di servizio di Sogliano Cavour. Segnalato il furto subito alla polizia, sono scattati gli accertamenti.

Gli agenti hanno recuperato immediatamente le registrazioni degli impianti di video-sorveglianza installati presso i due istituti di credito, nonché della stazione di servizio. Dalla visione dei fotogrammi era ben visibile il modello della vettura dell’indagato.  Nei giorni successivi, due poliziotti hanno individuato nel centro di Galatina un’auto simile a quella utilizzata per i prelievi fraudolenti. Il veicolo risultava intestato al 69enne, risultato poi essere la persona ripresa dai fotogrammi. Condotto in ufficio, l’uomo ha ammesso subito di aver effettuato dei prelievi di denaro utilizzando la carta bancomat recuperata da un portafogli che aveva trovato per terra in  un’area di servizio di Lecce, utilizzando il codice pin che era trascritto su un bigliettino contenuto nel borsello. Il 69enne ha tirato fuori dalla tasca della giacca la somma di denaro, accompagnando gli agenti sul luogo nel quale aveva gettato il portafogli con ancora all’interno i documenti del proprietario. Riconsegnata la somma di mille e 485 euro, il 69enne è stato denunciato per appropriazione indebita e ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova un portafogli e utilizza bancomat per prelievi e rifornimento: denunciato

LeccePrima è in caricamento