Truffa ragazza su Facebook: i soldi sono veri, ma l’Iphone 5S no. Denunciata 47enne

Una donna di Tuglie ha convinto una neretina a versarle tramite bonifico 380euro per il dispositivo di ultima generazione. Incassato il denaro, ha cancellato il profilo e disattivato la sim-card. Incastrata dai carabinieri

Iphone 5S (@TM News/Infophoto)

SANNICOLA – Ha adescato una giovane cliente, si è dimostrata convincente, l’ha quindi truffata ed è immediatamente sparita. Ma i carabinieri della stazione di Sannicola, sulla scorta del racconto della vittima, sono riusciti a rintracciarla nonostante qualche superficiale tentativo di depistaggio.

R.G., 47enne di Tuglie, è stata denunciata per aver raggirato una ragazza di Nardò dalla quale aveva ricevuto un bonifico di 380 euro, pari al valore dell’Iphone 5S messo virtualmente in vendita su Facebook. In realtà quel dispostivo di ultima generazione – in vendita ad un prezzo di listino di molto superiore - non è mai arrivato nelle mani dell’acquirente, convinta dopo una serie di contatti telefonici a versare il denaro su un conto corrente bancario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta incassato il maltolto la 47enne ha cercato di far perdere le proprie tracce disattivando la sim card del cellulare e cancellando il profilo sul social network. Ma, attraverso indagini sui tabulati riferiti alla scheda telefonica e sul conto corrente sul quale era stata accreditata la somma pattuita, i militari sono riusciti a chiudere il cerchio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento