Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Via Duca degli Abruzzi

Due auto in fiamme e un Fiorino danneggiato. Denunciati autori di uno dei tre incendi

Tre roghi, a partire dalla tarda serata di ieri, si sono verificati ad Alezio, Lecce e Taviano. Nel primo, due individui hanno provato a dare alle fiamme il Fiorino di un fabbro del posto. Ma gli agenti del commissariato gallipolino li hanno deferiti. In fiamme anche il mezzo di una società romana e quella in uso a un 25enne

L'immagine dell'incendio in città (Foto LC)

LECCE  - Tre incendi in poche ore, ma nell'ultimo episodio, ad Alezio, scoperti i responsabili. E’ il bilancio della nottata appena trascorsa. Due individui, poi immortalati dalle videocamere di sorveglianza installate all’esterno di un distributore di carburanti, hanno provato ad appiccare il fuoco al Fiorino di un fabbro di 43 anni, intorno alle 23,40.

Il mezzo, parcheggiato in via Sandro Pertini, è stato parzialmente danneggiato, per un importo ancora in fase di quantificazione. Ma due responsabili sono stati notati e, nel giro di pochi minuti, rintracciati da una pattuglia del commissariato di Gallipoli, guidato dal vicequestore aggiunto Emilio Pellerano.

Gli agenti hanno identificato i ragazzi, e al termine dei riscontri visivi ottenuti grazie ai fotogrammi, hanno proceduto con la denuncia per danneggiamento aggravato. Si tratta di A.S., 25enne con alcuni precedenti alle spalle, e di P.A., di 34 anni, entrambi di Casarano. Il secondo episodio è avvenuto nsempre ella tarda serata di ieri in serata, in città. A bruciare, in via Duca degli Abruzzi, a poche decine di metri di distanza dalla questura. Una Land Rover, intestata alla ditta “Danton srl” con sede a Roma, ha preso fuoco per cause ancora sconosciute.

Sul posto, oltre ai vigli del fuoco del comando provinciale, anche i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagna di Lecce, e gli agenti di polizia locale. Sconosciute le cause dell’accaduto, ora al vaglio dei militari dell’Arma. Durante il sopralluogo eseguito dai pompieri, nessun elemento sospetto. Sempre nella notte, inoltre, un terzo veicolo è stato dato alle fiamme a Taviano. L'episodio è avvenuto nella notte in via Giuseppe Di Vittorio.

La Renault Megane intestata a C.S., una 40enne del posto, ma in suo al figlio di 20, S.M., è stata distrutta dal rogo scoppiato per motivi ora al vaglio dei pompieri e dei carabinieri della compagnia di Casarano. Alcuna traccia di liquido infiammabile nè contenitori sospetti sono balzati agli occhi degli inquirenti. I quali, almeno al momento, non escludono nessuna pista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due auto in fiamme e un Fiorino danneggiato. Denunciati autori di uno dei tre incendi

LeccePrima è in caricamento