Ruba offerte e collanina, poi urina sull’altare: denunciato dopo un controllo nel “compro oro”

Accusato un uomo per l’episodio di sabato scorso, nella chiesa madre di Scorrano. L’indagato ha venduto la collanina in un negozio, nel Capo di Leuca

SCORRANO – È stato identificato il presunto autore del furto messo a segno all’interno della chiesa di Scorrano l’11 novembre e poi denunciato dal parroco soltanto sabato scorso: l’uomo, deferito, ha persino urinato sull’altare dopo il colpo. Si tratta di D.R., pregiudicato di Gagliano del Capo e noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. I carabinieri della compagnia di Maglie, assieme ai i colleghi delle stazioni di Gagliano del Capo e Scorrano, erano sulle sue tracce da diverse ore.

Da quando, una volta scoperto l’accaduto, si erano messi al lavoro per identificare quell'individuo immortalato dalle registrazioni. A fornire supporto, infatti, le telecamere installate nei pressi del luogo di culto. I filmati hanno registrato l’uomo che, dopo aver forzato la porta, ha sottratto circa 150 euro in contanti dalla cassettina che contiene le offerte. Poi ha arraffato una collanina in oro e altri piccoli oggetti. Grazie ai controlli  all'interno di alcuni un “compro oro” del Capo di Leuca, il malvivente è stato incastrato e poi iscritto nel registro degli indagati.

Dopo il furto, come era prevedibile, sLADRO 4-2i è infatti presentato nell’attività che recupera l’oro usato, in un paese del Capo di Leuca, in cambio di denaro. Quel monile era però la collanina raffigurante la Madonna e sfilata alla statua di Santa Domenica, protettrice della cittadina, custodito all’interno della chiesa madre di Scorrano. La refurtiva, del valore di circa 500 euro, è stata recuperata e riportata in chiesa.  Ma nel corso delle indagini, i militari dell’Arma hanno anche provveduto ad eseguire delle perquisizioni, trovando gli indumenti usati per il furto dall’uomo. Al termine delle verifiche, per lui è scattata la denuncia in stato di libertà.

                                                                                                 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento