rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Casarano

La denuncia per maltrattamenti, poi la scoperta di fori sulle pareti di casa: arrestato

Ieri, un 53enne domiciliato a Casarano è finito in carcere, dopo l’episodio avvenuto in mattinata ai danni della ex convivente. Sequestrata un’ogiva. Proseguono le indagini

CASARANO - I carabinieri si sono presentati nella sua abitazione alla ricerca di armi, dopo che la ex convivente aveva chiesto il loro intervento per denunciare le vessazioni subite, l’ultima delle quali avvenuta alle prime luci del giorno di ieri quando l’uomo si sarebbe presentato sotto casa e sbraitando le avrebbe chiesto di conoscere il suo nuovo compagno.

Non sono state trovate armi, ma questo non ha risparmiato l’arresto in carcere dell’uomo, un pregiudicato  53enne originario di Torremaggiore (Foggia) ma domiciliato a Casarano, con l’accusa di maltrattamenti.

Sebbene infatti la perquisizione abbia dato esito negativo, le scoperte non sono mancate e avrebbero in qualche modo rafforzato le accuse mosse dalla malcapitata che, qualche mese fa, dopo la fine della relazione, si era trasferita in un nuovo appartamento.

Diversi fori, con ogni buona probabilità provocati proprio da un’arma da fuoco, sono stati rinvenuti in alcune stanze del 53enne: tre in cucina, due dei quali sull’infisso della finestra; altri sulle ante dell’armadio in camera da letto,ricoperti da stucco e carta adesiva; tre, in uno dei quali era ancora presente un’ogiva, sulla parete piastrellata in bagno, nascosti da uno specchio.

Informata della vicenda, la sostituta procuratrice Simona Rizzo ha disposto il trasferimento  nel penitenziario di “Borgo San Nicola” dell’uomo che, poco più di due mesi fa era finito sul registro degli indagati per stalking, ai danni di una persona diversa dalla ex, essendo ritenuto, sulla scorta della visione dei filmati di sorveglianza della zona, l’individuo che avrebbe piazzato una bomba carta (inesplosa) sotto un’abitazione.

Nelle prossime ore, il 53enne, assistito dall’avvocato Attilio De Marco, si presenterà davanti al gip per l’interrogatorio di convalida.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia per maltrattamenti, poi la scoperta di fori sulle pareti di casa: arrestato

LeccePrima è in caricamento