Cronaca

Evirato da una donna, militare salentino sporge denuncia contro due medici

Il 37enne, di Galatina ma di stanza in Friuli Venezia Giulia, è stato sottoposto a diversi interventi: a suo dire le funzioni dei suoi organi non sarebbero state ripristinate

Foto da UdineToday

GALATINA  - Evirato dopo una nottata in discoteca, denuncia l’impotenza a punta il dito contro un episodio di presunta malasanità. Protagonista di una triste vicenda, un militare salentino. Come si apprende dalla redazione friulana del quotidiano “Il Gazzettino”, si tratta di un caporal maggiore degli Alpini, un 37enne nato a Galatina, vittima di una nottata da incubo di oltre tre anni addietro.

Il primo febbraio del 2015, dopo la serata in un locale, subì un’aggressione da parte di una ragazza di origini brasiliane. La donna, poi condannata a due anni di reclusione e al pagamento di una sanzione salata, lo evirò parzialmente con un coltello. Il militare salentino è stato sottoposto a diversi interventi chirurgici, tra cui un’operazione di ricostruzione falloplastica nell’ospedale  "Santa Maria della Misericordia" di Udine, per cercare di recuperare interamente le proprie funzioni sessuali e riproduttive.

Purtroppo, però, l’uomo si è recato presso la caserma dei carabinieri della città friulana per denunciare il presunto caso di malasanità che ha visto protagonisti due medici: a distanza di tre anni e nonostante i ripetuti interventi sanitari, il 37enne continua ad accusare le conseguenze di quell’aggressione. Oltre a dolori continui durante la minzione, avrebbe segnalato la mancanza “virilità” dovuta a interventi , a suo dire, malriusciti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evirato da una donna, militare salentino sporge denuncia contro due medici

LeccePrima è in caricamento