rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Minaccia prostituta a Ferrara: 24enne riconosciuto grazie al profilo Facebook

Un salentino è stato fermato dagli agenti della squadra mobile della città emiliana, con l’accusa di rapina e lesioni. Dapprima ha pagato la prestazione di una prostituta con uno smartphone. Al momento di andare via, però, ne ha preteso la restituzione sotto minaccia di un coltello

FERRARA  - E’ stato riconosciuto grazie al suo profilo Facebook e ora è nei guai. L.Z., 24enne originario di Lecce, è stato fermato a Ferrara dagli agenti della squadra mobile locale. Il giovane dovrà rispondere dell’accusa di rapina e lesioni. Tutto è accaduto due notti addietro quando il salentino ha raggiunto una giovane prostituta, per consumare un rapporto. Come pagamento della prestazione, le avrebbe concesso il proprio smartphone.

Ma, prima di andare via, stando al racconto fornito dalla vittima, il 24enne l’avrebbe minacciata con una lama, costringendola a renderle il telefono cellulare. Avrebbe tentato di colpirla con il coltello, ma la giovane donna è riuscita a mettersi in salvo, dandosi alla fuga. Raggiunta un’area di rifornimento lungo la via, ha chiamato i soccorsi.

I poliziotti hanno sequestrato l’apparecchio, risalendo all’identità del leccese. La conferma è poi giunta dalla stessa vittima la quale, alla vista della foto del ragazzo, sul social network, non ha avuto alcun dubbio. Nei suoi confronti è scattata la denuncia mentre la prostituta, lievemente ferita al momento della fuga, guarirà in circa 10 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia prostituta a Ferrara: 24enne riconosciuto grazie al profilo Facebook

LeccePrima è in caricamento