Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Il motore del peschereccio è troppo potente. Denunciato il comandante

I militari della guardia costiera hanno deferito l’uomo, per aver violato la normativa relativa alla decadenza dei certificati di sicurezza e con l'accusa di falsità materiale commessa da privati. La sua imbarcazione potrà riprendere il largo quando avrà installato un impianto idoneo

I militari della guardia costiera

PORTO CESAREO – I militari della capitaneria di porto di Gallipoli e dell’Ufficio locale marittimo di Porto Cesareo, hanno denunciato il comandante di un peschereccio denominato “Giuseppe Verdi”. Al termine di alcune indagini, e alla scoperta di alcune anomalie, gli uomini della guardia costiera hanno ritirato i documenti di bordo dell’imbarcazione, che non potrà più prendere il largo fino a quando non installerà un idoneo apparato al motore, conforme a quanto prescritto dalla normativa sulla sicurezza.

 Durante l’ispezione, infatti, è emerso che gli impianti nel vano motore del motopesca erano diversi da quelli consentiti, e il comandante è stato deferito all’autorità giudiziaria per aver violato la normativa relativa alla decadenza dei certificati di sicurezza e per falsità materiale commessa da privati.

Le caratteristiche dell’apparato motore di un peschereccio, sono un elemento determinante per il rilascio della licenza di pesca, poiché vanno ad incidere sulla quantità teorica di prodotto ittico che un motopesca può catturare con un determinato attrezzo. Questo tipo di verifiche continueranno anche nei prossimi giorni su tutti i natanti del compartimento marittimo di Gallipoli, per controllare l’effettiva potenza erogata dai propulsori dei motopesca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il motore del peschereccio è troppo potente. Denunciato il comandante

LeccePrima è in caricamento