Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Razzia di smartphone durante la messa di Natale. Identificati i tre autori

Un 22enne, un 50enne e un ragazzo di 21 anni, tutti di etnia rom, sono stati denunciati questa mattina dai carabinieri della tenenza di Copertino. Il 25 dicembre scorso, da una chiesa di Copertino, erano spariti quattro cellulari durante la celebrazione della messa. Tramite i tabulati, i militari sono risaliti al campo "Panareo" di Lecce

I cellulari recuperati

COPERTINO – Erano stati loro a rubare i telefoni durante la messa e sono stati denunciati tutti e tre, nella mattinata di oggi. I carabinieri della tenenza di Copertino hanno deferito in stato di libertà tre individui di etnia rom, tutti attualmente domiciliati nel campo “Panareo” di Lecce. L’attività investigativa ha avuto inizio  nel giorno di Natale quando, nella chiesa di Santa Maria Ad Nives, durante la messa, erano stati rubati quattro smartphone di elevato valore economico.

La contemporaneità dei furti ha fatto ipotizzare ai carabinieri che avevano ricevuto le quattro denunce di furto, che dietro vi fosse la stessa mano o comunque un gruppo organizzato di persone. Tramite tabulati telefonici è stato possibile  verificare che i cellulari rubati erano stati reimpiegati con altre schede sim, tutte intestate a individui rom. Non si poteva trattare di certo di una coincidenza.

Uno studio sugli intestatari delle schede impiegate, poi, ha permesso di risalire ai reali usuari, effettivamente tutti “domiciliati” nel campo nomadi. Nella mattinata, quindi, i militari di Copertino si sono recati per alcune perquisizioni dove hanno rinvenuto tutti e quattro i cellulari in mano ai tre: si tratta di A.V., 50enne, B.K., 22enne e T.S. 21enne, immediatamente deferiti in stato di libertà per ricettazione. I cellulari, invece, sono stati riconsegnati alle parti offese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzia di smartphone durante la messa di Natale. Identificati i tre autori

LeccePrima è in caricamento