rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Martano

Polveri da attività estrattiva emesse in atmosfera senza protezione: una denuncia

I carabinieri del Noe hanno segnalato alla Procura il legale rappresentante di una società di Martano. Oltre alle violazioni, contestato anche la presenza di uno scarico abusivo

MARTANO – Polveri emesse in atmosfera senza cappe filtranti: i carabinieri denunciano il rappresentante di una società di Martano, specializzata nell’attività estrattiva. I militari del Nucleo operativo ecologico di Lecce, infatti, dopo un sopralluogo all’interno della ditta, hanno riscontrato la violazione delle prescrizioni relative all’autorizzazione alle emissioni: nono sono risultate installate le carenature sui astri trasportatori e le cappe di aspirazioni delle polveri obbligatorie per legge.

Gli uomini dell’Arma, guidati da colonnello Nicola Candido, inoltre, hanno anche riscontrato la presenza di uno scarico di acque reflue industriali, senza le previste autorizzazioni regionali.  Anche in questo caso, al termine dell’ispezione ambientale, è scattata la segnalazione alla Procura della Repubblica di Lecce per il legale rappresentante della società.

L’uomo è stato ritenuto responsabile dei reati di violazioni circa le emissioni in atmosfera e scarico di acque reflue industriali in assenza di autorizzazioni.   Al termine dei controlli, i carabinieri del Noe hanno segnalato il responsabile non soltanto all’autorità giudiziaria, ma anche all’Ufficio attività estrattive della Regione Puglia, per i successivi provvedimenti di competenza che potrebbero derivarne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polveri da attività estrattiva emesse in atmosfera senza protezione: una denuncia

LeccePrima è in caricamento