Centinaia di ombrelloni e sdraio su area demaniale: denunciato titolare del lido

Il controllo sulla spiaggia di Torre Rinalda. I militari della guardia costiera hanno contestato l’occupazione abusiva e la realizzazione di variazioni a una struttura

La porzione di spiaggia sottoposta a controllo.

TORRE RINALDA (Lecce) – Occupa abusivamente un’area demaniale e realizza delle variazioni a una struttura a Torre Rinalda: nei guai. Il controllo nella mattinata di ieri, nella marina di Lecce, da parte dei militari della guardia costiera di San Cataldo. Hanno infatti provveduto allo sgombero e alla restituzione al pubblico uso, di un’area demaniale marittima della superficie totale pari a mille e 810 metri quadrati suddivisa in due zona separate e poste al confine con la spiaggia, in concessione per uno stabilimento.

La porzione di sabbia, però, è risultata occupata dall’installazione di 163 ombrelloni e 326 lettini e utilizzata in esclusiva dalla clientela del Camping Torre Rinalda. Al trasgressore, titolare del lido, è stata contestata la realizzazione di innovazioni non autorizzate in area demaniale marittima non in concessione e la realizzazione di variazioni d’uso non autorizzate all’interno dell’area demaniale marittima regolarmente concessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

san cataldo-4-6Le attrezzature balneari, rimosse nell’immediato, sono state impiegate all’interno di un’adiacente area demaniale, regolarmente concessa con licenza al responsabile degli abusi. Per lui la denuncia e una sanzione per oltre mille euro per l’inosservanza delle norme inerenti la corretta segnalazione del limite delle acque destinate alla balneazione e delle disposizioni inerenti la corretta dotazione dei presidi di primo soccorso, come indicate all’interno dell’ordinanza di sicurezza balneare emessa dalla capitaneria di porto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento