Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Spaccia acciaio inox per oro bianco al gioielliere. Deferito un 24enne

Un ragazzo di origini napoletane è finito nei guai. Si è introdotto in un laboratorio orafo permutando il suo bracciale con un altro monile, ma il raggiro è stato scoperto. Poco prima, anche il fratello dell'esercente aveva subito la visita da parte di una donna, la quale aveva messo a segno una truffa simile ed ora è ricercata

Gioielli, repertorio (@TM News/Infophoto)

LECCE – Nonostante la sua consolidata esperienza nello spacciare acciaio per oro, questa volta si è imbattuto in un orafo molto competente, il quale ha immediatamente scoperto il raggiro, denunciandolo. G.S., un 24enne di origini napoletane, già noto alle forze dell’ordine, è stato infatti deferito nella serata di venerdì, quando si è presentato, intorno alle 19,30,  in una rivendita di preziosi del centro di Lecce, dicendo di voler permutare un bracciale in oro bianco con un oggetto di pari valore.

Sebbene l’orefice abbia scorto il logo “750”, ha visionato il monile, lo ha esaminato con attenzione e ha subito notato alcune anomalie. Il bracciale non era d'oro bianco ma di acciaio inox. E, a quel punto, ha avvisato il 112 ed una pattuglia con a bordo i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia del capoluogo salentino ha raggiunto la gioielleria.

I militari dell’Arma, poco prima dell’intervento, aveva raccolto un’altra segnalazione, pervenuta dal fratello della vittima della truffa, socio della stessa attività commerciale. Un'altra cliente era entrata infatti per uno scambio di monili, lasciando un paio di orecchini, sostituendoli con altri del valore pari a 200 euro. Esaminando con maggiore attenzione i gioielli permutati, tuttavia, l’uomo si è accorto di essere stato truffato. Gli orecchini, infatti, non erano d'oro. Quello che i carabinieri tenteranno di capire, anche attraverso l’ausilio dell’impianto di sorveglianza, è se la donna e il 24enne deferito stessero lavorando “in società” e se entrambi, abbiano messo a segno altri raggiri in città, ai danni di altri laboratori orafi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia acciaio inox per oro bianco al gioielliere. Deferito un 24enne

LeccePrima è in caricamento