Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Picchia la moglie e la spinge sulla figlia incinta. Deferito 56enne

Un leccese non potrà più avvicinarsi alla propria abitazione. Dopo due denunce sporte dalla vittima già nei mesi di agosto e dicembre, è rincasato ubriaco e l'ha aggredita. Al momento della lite, era presente anche la figlia della coppia, al nono mese di gravidanza

Foto di repertorio

LECCE – “Accecato” dai fumi alcolici, sempre più frequenti dal 2009 in poi, si è scaraventato sulla moglie e l’ha picchiata. Ora è stato sottoposto al divieto di avvicinamento alla famiglia. E’ un 56enne leccese il destinatario della misura, disposta dall’autorità giudiziaria, a seguito della denuncia sporta proprio dalla vittima dei maltrattamenti.

Secondo il racconto della donna, che si è presentata presso gli uffici della questura dopo l’ultimo, esasperante episodio, il coniuge era solito usarle violenza, psicologica, verbale e purtroppo anche fisica, quotidianamente. Rientrando a casa ubriaco, infatti, avrebbe sottoposto la propria compagna a una serie di parole non proprio eleganti, oltre che a percosse e minacce. Già nei mesi scorsi, la donna lo aveva denunciato un paio di volte, sia ad agosto, che a dicembre.

Ma quell’outing era servito a ben poco. Nella serata di ieri, il 56enne è rincasato, per l’ennesima volta, gonfio di alcol. Ha ricominciato con offese e violenza gratuita, anche alla presenza dei figli maggiorenni. E’ stata proprio la figlia, peraltro al nono mese di gravidanza, a rivolgersi alle volanti. Quando, infatti, ha visto la propria madre scivolarle addosso, a seguito di uno spintone da parte dell’uomo, la ragazza non ha esitato un solo istante e ha composto il numero del pronto intervento.

Sentito il magistrato di turno, è stato disposto l’allontanamento dall’abitazione e l’uomo è stato denunciato in stato di libertà per ingiurie, minacce, percosse e maltrattamenti in famiglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e la spinge sulla figlia incinta. Deferito 56enne

LeccePrima è in caricamento