Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

I carabinieri scoprono il gran bazar del furto. Quattro i denunciati

Sono già stati individuati alcuni dei proprietari degli oggetti ritrovati nelle perquisizioni effettuate dai carabinieri a casa dei responsabili di numerosi colpi effettuati nel territorio di Melendugno e forse anche oltre

Parte della refurtiva recuperata.

LECCE – Individuati grazie anche ai video delle telecamere di sorveglianza situate nei paraggi delle abitazioni prese di mira, quattro uomini sono stati denunciati, in concorso, per furto aggravato e continuato. Sarebbero infatti loro i responsabili di numerose “visite” indesiderate, anche in case di villeggiatura, nel territorio di Melendugno.  

Si tratta di F.A.D., 39enne di Martignano, M.L.P., 47enne di Melendugno, di L.M.D., 48enne di Melendugno, tutti già noti alle forze dell'ordine. I carabinieri della locale stazione li hanno sorpresi presso le proprie abitazioni e le successive perquisizioni hanno portato alla scoperta della refurtiva di cui non hanno saputo giustificare la provenienza, ammettendo infine le proprie responsabilità. Inoltre, a casa del 39enne c’era anche N.P., di due anni più giovane, domiciliato a Martignano ma di origini catanesi. Nella sua auto i carabinieri hanno trovato un taglialegna elettrico e una motosega, considerati provento di furto.

Melendugno 01-2I controlli effettuati dai militari sulla base delle denunce presentate dai proprietari delle case svaligiate hanno già consentito di risalire a 15 tra loro, vittime di furto tra gennaio e maggio di quest’anno, mentre si sta cercando di acquisire il maggior numero di segnalazioni anche dai altri comuni salentini perché si sospetta che i quattro abbiano potuto anche estendere il raggio della propria attività ben oltre i confini di Melendugno.

Inoltre i carabinieri invitano coloro che hanno subito un furto in abitazione nei comuni di Melendugno e dintorni a recarsi presso la stazione di Melendugno, muniti della relativa denuncia presentata, al fine di provare a riconoscere oggetti che eventualmente sono stati sottratti nelle proprie abitazioni. Tra questi un televisore di 42 pollici, marca Lg, una Play Station 2, un martello pneumatico di marca Bosch, una bicicletta da uomo modello Atala e una sessantina di altri oggetti (zaini, borse, attrezzi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri scoprono il gran bazar del furto. Quattro i denunciati

LeccePrima è in caricamento