Denunciato per furto dopo la vertenza nei confronti dell'azienda, assolto

Il giudice ha inoltre disposto la trasmissione degli atti alla Procura per calunnia, per l'ex amministratore della società

LECCE – Era finito a processo con l’accusa di furto per aver sottratto, dall’azienda di cui era socio e presso cui lavorava, la Leaderfarm srl, alcuni documenti (tra cui i cartellini di presenza, le schede di produzione giornaliera e di rimanenza magazzino) custoditi all’interno dell’ufficio amministrativo. A dibattimento, però, il legale di Vincenzo Bono, 48enne, l’avvocato Massimo Bellini, ha dimostrato che quelle accuse erano in realtà strumentali. La denuncia, infatti, inizialmente a carico di ignoti, era stata indirizzata verso Bono dopo l’avvio di una vertenza e di alcuni audizioni presso l’ispettorato del lavoro. Il 48enne aveva evidenziato alcune irregolarità nella gestione della stessa.

Il giudice Silvia Minerva ha quindi assolto Bono con formula piena, per non aver commesso il fatto, e disposti la trasmissione degli atti alla Procura nei confronti dell’ex amministratore delegato della società, Giorgio Cacciapaglia, 44enne di Nardò, che aveva denunciato il furto, per il reato di calunnia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla vicenda, legata alla gestione della società, vi è un’altra complessa indagine coordinata dal pubblico ministero Francesca Miglietta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento