Anfore in terracotta e vasellame antico in casa: denunciato 58enne

La perquisizione a Monteroni di Lecce, in casa dell’uomo, da parte dei carabinieri del posto. Il “collezionista” denunciato per ricettazione di reperti archeologici

I reperti recuperati dai carabinieri.

MONTERONI DI LECCE – Due anfore in terracotta, vasellame antico, recipienti di epoca romana in casa. Finisce nei guai F.M., un 58enne di Monteroni di Lecce, denunciato per ricettazione di reperti archeologici al termine di una ispezione eseguita dai carabinieri della stazione locale.Senza titolo-39

Scattato il controllo in casa, infatti, i militari hanno rinvenuto il prezioso materiale archeologico recuperato evidentemente dai siti storici locali: tutti i reperti sono stati posti sotto sequestro e poi affidati temporaneamente agli esperti dell’Università del Salento.

Succesivamente, qualora gli archeologi dovessero stabilirlo, saranno poi esposti nelle teche dei musei. Al termine della perquisizione, il “collezionista” illegale è stato deferito in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento