rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
La scorsa notte

Detenuto appicca fuoco per protesta: pronto intervento degli agenti

Segnalazione del sindaco Osapp: l'autore del gesto, che si trovava nel reparto adibito a infermeria, è stato salvato anche dalla reazione degli altri ristretti

LECCE - Fasi di tensione nella sezione infermeria del carcere di Lecce, secondo quanto riferisce il segretario regionale del sindacato Osapp, Ruggiero D'Amato. 

La scorsa notte un detenuto ha appiccato fuoco alla propria stanza come segno di protesta per non essere stato trasferito in un carcere di suo gradimento. L'intervento degli agenti di polizia penitenziaria, idranti alla mano, è servito a impedire che le fiamme si propagassero nel reparto, ma non solo: i poliziotti hanno quindi sottratto l'autore del gesto alla reazione degli altri ristretti.

D'Amato ha voluto elogiare la gestione della delicata situazione da parte dell'ispettore di turno e degli agenti in servizio, ricordando le ristrettezze di organico e sollecitando la direzione della casa circondariale a trasferire subito il detenuto. Il segretario regionale ha anche sottolineato il ruolo svolto dalla polizia penitenziaria a stretto contatto con i detenuti e con la loro sofferenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto appicca fuoco per protesta: pronto intervento degli agenti

LeccePrima è in caricamento