Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Detenzione di hashish, condanna ad un anno per operaio 38enne

Giuseppe Abbate, operaio 38enne di Ruffano, era stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Casarano. La pena è stata inflitta al termine del giudizio con rito abbreviato che si è celebrato dinanzi al gup Vincenzo Brancato

 

LECCE – Condanna a un anno di reclusione per Giuseppe Abbate, operaio 38enne di Ruffano, accusato di detenzione di sostanza stupefacente. La pena è stata inflitta al termine del giudizio con rito abbreviato che si è celebrato dinanzi al gup Vincenzo Brancato.

L’imputato fu arrestato lo scorso 17 maggio, dai carabinieri di Ruffano, che fermarono un’autovettura, una Ford Focus, di proprietà di Abbate, con a bordo quattro ragazzi. Dopo aver intimato l'alt, i militari notarono che, dal finestrino anteriore, pochi istanti prima, era stato lanciato qualcosa. I carabinieri eseguirono un controllo molto più approfondito tramite perquisizioni personali, veicolari e successivamente domiciliari.

A terra fu rinvenuto un involucro di hascisc pari a circa  7  grammi, e altri 28 grammi furono trovati  suddivisi in dosi detenute in misura diversa dagli occupanti dell’autovettura. All’interno del veicolo fu inoltre trovato un bilancino di precisione. Per Abbate scattarono gli arresti domiciliari. Il 38enne tornò in libertà alcune settimane dopo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenzione di hashish, condanna ad un anno per operaio 38enne

LeccePrima è in caricamento