Cronaca

Non rispetta le norme di sicurezza. Bloccata a Gallipoli cementiera caraibica

L'imbarcazione "Nafto Cement III", proveniente dall'arcipelago delle Antille, è stata sottoposta ad una serie di verifiche da parte dei militari del Port State control della Città Bella. Trovata con alcune difformità in materia di salvaguardia della tutela umana e ambientale. Era approdata lo scorso 7 ottobre

Uno scorcio del porto di Gallipoli

GALLIPOLI – Una nave cementiera, proveniente dall’isola di Saint Vincent e Grenadine, nell'arcipelago delle Antille, e approdata lo scorso 7 ottobre nel Salento per alcune operazioni commerciali, è stata bloccata all’interno del porto di Gallipoli nel corso della mattinata. I militari del Port State control delle sezione sicurezza della navigazione della capitaneria di porto della Città Bella, specializzati nelle verifiche delle navi straniere in arrivo, ha emesso un provvedimento di detenzione a carico dell’imbarcazione adibita al trasporto di cemento, la "Nafto Cement III”.

La cementiera è stata trovata con alcune irregolarità rispetto agli standard di sicurezza previsti dalla normativa vigente internazionale. Le anomalie, in particolare, riguardano la mancata salvaguardia della vita umana in mare e la tutela stessa dell’ambiente marino.

Il cargo, con un equipaggio composto da 13 persone, è ora fermo alla banchina commerciale del porto della Città Bella, e sarà sottoposto a successive ispezioni per la prima di poter essere nuovamente autorizzato a lasciare la cittadina ionica. L'attività di controllo è stata effettuata sulla base di convenzioni, accordi internazionali e direttive comunitarie ed è destinata ad assicurare che i traffici marittimi siano effettuati nel rispetto degli standard di sicurezza della navigazione, delle condizioni igienico sanitarie e del trattamento della qualità della vita dei passeggeri a bordo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non rispetta le norme di sicurezza. Bloccata a Gallipoli cementiera caraibica

LeccePrima è in caricamento