Cronaca

Spaccio di sostanze stupefacenti, in due in arresto per cocaina e marijuana

Un 26enne residente a Surbo e un 56enne di Cerfignano sono stati fermati in due diversi episodi. Sequestrate diverse dosi

LECCE – E’ finito in carcere perché deve scontare una pena residua di anni tre di reclusione per traffico di sostanze stupefacenti. Ora, però, è nuovamente accusato di spaccio di droga. Protagonista della vicenda Andrea Vincenti, 26enne di Surbo.

Stamattina i carabinieri della locale stazione hanno eseguito nei suoi confronti un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica. Proprio durante l’esecuzione del provvedimento i militari hanno pensato bene diVINCENTI ANDREA SURBO-2 perquisire l’abitazione. Una scelta che si è rivelata fruttuosa. I carabinieri hanno trovato tre involucri in cellophane con 56 grammi di cocaina; un involucro con 310 grammi di marijuana; e due bilancini di precisione.

Il 26enne è stato arrestato in flagranza di reato e trasferito presso la casa circondariale di Lecce.

Santa Cesarea: altro arresto per spaccio

arresto GUIDA Oronzo-2GUIDA Oronzo test-2Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ il reato contestato a Oronzo Guida, 56enne di Cerfignano, frazione di Santa Cesarea Terme, arrestato dai carabinieri di Poggiardo, durante un servizio antidroga.

L’uomo, già noto alle foze dell’ordine, è stato oggetto di una perquisizione domiciliare, durante la quale i militari hanno potuto confermare i loro sospetti.  In casa, infatti, sono stati trovati due involucri contenenti 12  grammi di cocaina, bilancino di precisione, più un involucro contenente 30 grammi di mannitolo, solitamente usato quale sostanza da taglio.

Tutto il materiale, compreso altro per il confezionamento di singole dosi, è finito sotto sequestro. L’uomo è stato destinato ai domiciliari, su disposizione del magistrato di turno della Procura di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di sostanze stupefacenti, in due in arresto per cocaina e marijuana

LeccePrima è in caricamento