Cronaca

Di notte con una mazza da baseball in auto e in casa trovata cocaina

Arrestato a Squinzano un 22enne residente a Campi Salentina. L'attrezzo era sul sedile. Aveva anche stupefacente per 17 grammi

SQUIZANO – Una mazza da baseball in auto e cocaina in casa. E finisce nei guai Anthony Notaro, 22enne residente a Campi Salentina. Già noto alle forze dell'ordine, nipote del ben più noto Sergio Notaro (la scorsa estate condannato a vent'anno nel processo scaturito dall'operazione "Vortice Dejà Vu")A fermarlo, nella notte, sono stati i carabinieri della stazione di Squinzano. Durante un controllo del territorio, i militari hanno visto una Renault Clio. Alla guida c’era il giovane Notaro. Gli hanno indicato di accostare per un controllo.

Notaro Anthony-2La prima cosa che i carabinieri hanno notato, una mazza da baseball. Il 22enne non l’aveva nemmeno nascosta. Era adagiata sul sedile posteriore. Pare che non abbia saputo fornire giustificazioni per la presenza di quell’attrezzo, che notoriamente può avere anche usi molto meno sportivi del semplice colpire una palla al volo.

L’atteggiamento molto difensivo ha insospettito ancor i militari che hanno così deciso di procedere a una perquisizione in casa. E hanno trovato qualcosa di molto più interessante di una mazza da baseball: ben 17 grammi di cocaina e materiale per pesarlo e confezionare singole dosi. Arrestato, è stato sottoposto ai domiciliari con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di notte con una mazza da baseball in auto e in casa trovata cocaina

LeccePrima è in caricamento