Cronaca

Di notte nel bar della stazione per rubare le sigarette: arriva la condanna

Giudizio per direttissima per il 30enne di Aradeo arrestato dopo un inseguimento per le vie di Lecce. Per lui 3 anni

LECCE – Condanna a tre anni, al termine del giudizio per direttissima, per Manuel Pepe, 30enne di Aradeo noto alle cronache locali, arrestato all’alba del 27 dicembre dagli agenti di polizia delle volanti dopo aver rubato alcuni pacchetti di sigarette e uno di tabacco sfuso dal bar della stazione. La condanna è avvenuta a seguito di patteggiamento. E’ stato un vigilante di un istituto di vigilanza a notare l’individuo all’interno della rivendita e a segnalare quella presenza al personale della questura. Pepe è stato dunque monitorato “in diretta” e immortalato dalle videocamere del circuito di videosorveglianza. Durante il sopralluogo da parte delle guardie giurate, la conferma: era stati portati via, dall’espositore, sette confezioni di “bionde” e una di tabacco.

Per accedere alla caffetteria, il 30enne ha inoltre danneggiato anche l’infisso metallico all’ingresso del locale sul primo binario. Sono stati gli agenti, nel frattempo giunti in piazzale Oronzo Massari, a scorgere da lontano l’individuo sospetto. Quest’ultimo, vestito con indumenti di colore scuro, indossava anche il cappuccio. Il suo andamento rapido ha insospettito i poliziotti. Alla vista degli uomini in divisa e di altri vigilanti, però, Pepe si è dato alla fuga lungo le vie del centro storico.

Inseguito, è stato poi bloccato dagli agenti che, dalla perquisizione personale, hanno rinvenuto all’interno delle tasche dei jeans la piccola refurtiva. Il 30enne, al termine delle formalità di rito, è stato quindi arrestato per i reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale e accompagnato in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di notte nel bar della stazione per rubare le sigarette: arriva la condanna

LeccePrima è in caricamento