Cronaca

Dichiara i redditi, ma evade lo stesso: verifica ad un'impresa di carburanti

La finanza del nucleo di polizia tributaria ha messo a nudo una società che, pur avendo presentato le dichiarazioni dei redditi, avrebbe nascosto al fisco ricavi per oltre 330 mila euro ed evaso imposte per circa 70 mila euro

 

LECCE – La guardia di finanza di Lecce ha messo a nudo una società che, pur avendo presentato le dichiarazioni dei redditi, avrebbe nascosto al fisco ricavi per oltre 330 mila euro ed evaso imposte per circa 70 mila euro. Al termine di una verifica fiscale, infatti, il nucleo di polizia tributaria del capoluogo salentino ha accertato che l’impresa, una società che effettua il commercio al dettaglio di combustibile, per gli anni che volgono dal 2009 al 2012, avrebbe registrato ammanchi di gasolio per autotrazione, di gasolio per riscaldamento e di kerosene per oltre 346 mila litri.

In assenza di giustificazioni e considerato il calo naturale consentito dalla normativa di settore, i finanzieri hanno, dunque, ritenuto che il prodotto fosse stato venduto in nero per un controvalore di oltre 400 mila euro. Il picco è stato riscontrato nel 2011, annualità durante la quale la finanza ha rilevato una differenza tra valori contabili e valori effettivi di oltre 132 mila litri di prodotti energetici, pari a un controvalore di 181 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dichiara i redditi, ma evade lo stesso: verifica ad un'impresa di carburanti

LeccePrima è in caricamento