Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Diffamazione sui giornali, prof finisce sotto processo

Processo per docente dell'accademia di Belle Arti. Il gip del Tribunale di Taranto, la dottoressa Valeria Ingenito, ha rinviato a giudizio una docente di restauro. Le dichiarazioni sulla stampa

Processo per una docente dell'accademia di Belle Arti di Lecce. Il gip del Tribunale di Taranto, la dottoressa Valeria Ingenito, ha rinviato a giudizio Rosanna Lerede, docente di restauro presso l' Accademia di Belle Arti di Lecce, con l'accusa di diffamazione a mezzo stampa. L'articolo finito sotto la lente d'ingrandimento a sua firma compare sulle pagine de "La Gazzetta del Mezzogiorno" e de "Il Nuovo Quotidiano di Lecce" in cui la docente avrebbe usato frasi diffamatorie nei riguardi della professoressa Maria Teresa Cuomo, titolare della ditta "Artarte" di Lecce, specializzata nel restauro di opere in cartapesta.


La Cuomo, per l'occasione, aveva allestito una mostra denominata "La memoria esposta", organizzata dalla stessa professoressa presso le sale del Castello Carlo V e patrocinata dal Comune di Lecce. L'appuntamento destò particolare interesse tra gli espositori, il pubblico e i critici e negli articoli pubblicati sui giornali la Lerede avrebbe tratteggiato la collega "come un personaggio bizzarro e truffaldino, sprovvisto di competenze, qualifiche e titolio di studio, pertanto raccomandato da chi le avrebbe conferito gli incarichi sino a qual momento svolti". L'imputata è assistita dall'avvocato Renata Minafra. La parte offesa è rappresentata dal legale Giuseppe Milli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diffamazione sui giornali, prof finisce sotto processo

LeccePrima è in caricamento