Cronaca

Dimentica pentola sul fuoco, rischia di morire per le esalazioni di gas

Gli agenti di polizia di Taurisano hanno salvato un anziano di Ugento, entrando in casa di notte dopo aver rotto una finestra

Foto di repertorio.

UGENTO – Era ormai privo di coscienza, sul letto. E’ stato salvato dall’intervento degli agenti di polizia del commissariato di Taurisano, avvisati mentre erano in pattugliamento nella zona di Ugento. Tutta colpa di un pentolino lasciato acceso. Il gas si era diffuso per casa e così il malcapitato, 78enne, ha rischiato di non risvegliarsi mai più, inalando quel nemico silenzioso.

E’ successo verso le 2 di notte. Alcuni cittadini hanno chiamato il 113 segnalando forte odore di gas e di bruciato. Una volante è arrivata sul posto, ma gli agenti, dopo aver tentato in tutti i modi di avvertire la persona che si presumeva vi fosse all’interno, temendo per la sua incolumità, hanno infranto una finestra e sono entrati in casa.

Nonostante l’intenso fumo che rendeva l’aria irrespirabile, appena entrati nell’abitazione i poliziotti hanno subito notato un pentolino dimenticato sul fornello. Era ormai completamente carbonizzato. L’anziano, invece, era steso sul suo letto, in stato di incoscienza. L’hanno trasportato all’esterno prendendolo in braccio. Nel frattempo è arrivata un’ambulanza del 118 che ha prestato le prime cure al 78enne, risultato affatto da uno stato confusionale per intossicazione da fumo.

Gli agenti, dopo essersi assicurati delle condizioni di salute dell’anziano, sono poi entrati di nuovo nell’appartamento per completare le operazioni in grado di mettere in sicurezza l’ambiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimentica pentola sul fuoco, rischia di morire per le esalazioni di gas

LeccePrima è in caricamento