Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

"Hai un semplice virus", la dimettono e muore il giorno dopo: indagati due medici

Nei prossimi giorni si terrà l’autopsia per chiarire le cause della morte di una 64enne di Castrignano del Capo avvenuta lo scorso 7 marzo nell’ospedale di Tricase. I familiari sospettano si sia trattato di un rigetto del fegato trapiantato nel 2013

TRICASE - Arriva nel pronto soccorso con febbre alta e forti dolori addominali, ma visitata dopo sei ore d’attesa, viene dimessa perché dagli esami non sarebbe emerso nulla di preoccupante. Si sarebbe trattato di un semplice virus, per il quale si valutò adeguata la somministrazione di un antibiotico e fermenti lattici. Varcata la soglia di casa, però, le cose però sarebbero peggiorate, al punto che in ospedale, la donna, una 64enne di Castrignano del Capo, ci è ritornata in ambulanza, ma tutti i tentativi per strapparla alla morte sono stati vani. Sono questi alcuni dei passaggi cruciali della denuncia sporta dai figli (attraverso l’avvocato Luca Puce), che vogliono vederci chiaro sul decesso della loro congiunta avvenuto lo scorso 7 marzo al “Cardinale Panico” di Tricase.

E’ un racconto del dolore, quello messo nero su bianco nell’atto arrivato sulla scrivania del pubblico ministero Roberta Licci che ha aperto un fascicolo d’inchiesta iscrivendo i nomi di due medici e ha fissato per l’8 aprile l’esumazione della salma, in vista dell’autopsia finalizzata a chiarire le cause della morte avvenuta in meno di ventiquattro ore.

Il sospetto dei familiari è che a provocarla sia stato il rigetto del fegato trapiantato alla donna nel 2013, ma che quei sintomi siano stati sottovalutati dai sanitari tanto da attribuirli a un “semplice virus”.  

A dire di più sarà l’esame necroscopico che potrebbe tenersi nella stessa giornata dell’8 aprile, dopo l’udienza durante la quale il pm conferirà l’incarico al medico legale Alberto Tortorella, all’anestesista Salvatore Silvio Colonna e all’infettivologo Gerolamo Portaccio, e le parti potranno nominare propri consulenti tecnici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hai un semplice virus", la dimettono e muore il giorno dopo: indagati due medici

LeccePrima è in caricamento