Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Dire di no al falso. Al via campagna anticontraffazione

Una tre giorni ad Otranto per sensibilizzare sul tema della proprietà intellettuale e contro il mercato del falso, con un progetto educativo che ha interessato principalmente le giovani generazioni

Merce falsa sequestrata (foto di repertorio).

OTRANTO - Tutti insieme in piazza per dire "Io non voglio il falso" e conoscere il progetto per le scuole "Piccoli e grandi inventori crescono". L'iniziativa nasce da una intuizione innovativa della Direzione generale per la lotta alla contraffazione, che ha realizzato, con la collaborazione dell'Istituto Tagliacarne e di Elea Spa, una campagna mirata ad attivare un filo diretto sul tema della tutela della proprietà industriale e della lotta alla contraffazione, per le scuole primarie e secondarie.

Da qui è nato un concorso di idee correlato rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di tutta Italia, per stimolarli all'esercizio e alla messa in pratica di una buona dose di creatività nell'approccio al mondo che li circonda. Il progetto ha riscosso una grande attenzione, adesione e partecipazione da parte delle scuole e del personale docente, che hanno guidato i propri studenti in queste nuove tematiche; l'evento ha ottenuto tali consensi da essere inoltre inserito in una importante vetrina quale la Giornata mondiale della proprietà intellettuale.

L'inaugurazione della manifestazione sarà il 24 luglio, alle ore 11, con a disposizione di tutti gadget e materiale informativo presso uno stand in lungomare degli Eroi. La manifestazione, articolata in tre giornate, prevede la distribuzione di volantini e materiale sia nelle vie di Otranto, sia in spiaggia.
Il mercato del falso è un fenomeno che danneggia tutti, in quanto un prodotto falso è realizzato con materie prime scadenti, spesso pericolose; è facile all'usura e delude sempre, oltre a far rischiare pesanti multe e sanzioni. Il mercato dal falso sfrutta le categorie più deboli, causa la perdita di posti di lavoro e alimenta criminalità e illegalità.


Durante la manifestazione verranno fornite alcune "buone regole" per dire no al falso. Alla campagna ha aderito anche il comune di Lecce. La presentazione dell'iniziativa è prevista per il 20 luglio, alle 10.30, presso il Comune di Lecce, in via Rubichi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dire di no al falso. Al via campagna anticontraffazione

LeccePrima è in caricamento