rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Rudiae / Via Pozzuolo

Abbandono di rifiuti: campane del vetro come calamite. Presto rimosse

Da giorni un cumulo di sacchi addossati al contenitore verde per la differenziata. L'amministrazione intende eliminare dalla strade anche quelli per gli abiti usati

LECCE – Da almeno due giorni un cumulo di sacchi colmi di rifiuti giace attorno ad una campana di raccolta per il vetro, in via Pozzuolo, traversa di viale dell’Università e dunque a ridosso del centro storico. 

Il caso non è certo isolato, episodi analoghi sono stati segnalati con frequenza a macchia di leopardo, tanto che l’assessore all’Ambiente, Andrea Guido, sta disponendo la rimozione non solo dei vecchi contenitori verdi per il vetro ma anche di quelli per la raccolta degli indumenti usati che dovrebbero essere ricollocati nei centri parrocchiali. 

Con l’introduzione della raccolta porta a porta, infatti, non solo è molto più visibile di prima il fenomeno degli abbandoni per strada, ma anche quello del conferimento promiscuo, fatto che rende problematico se non impossibile la corretta differenziazione dei materiali ma anche il riutilizzo degli indumenti.

A quindi mesi dall’avvio, il nuovo capitolato per la raccolta dei rifiuti ha palesato diversi limiti e non appare una casualità la circostanza che solo pochi giorni addietro la giunta abbia proceduto alla sostituzione del direttore di esecuzione del contratto. Una decisione che il diretto interessato, Pasquale Gorgoni, non ha affatto preso bene

Uno dei punti deboli della "filiera" è quello dei controlli: il personale è insufficiente a fronte dell'entità del fenomeno dell'abbandono e le sanzioni già elevate non sembrano aver sortito un effetto deterrente su chi, imperterrito, continua a comportarsi da incivile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandono di rifiuti: campane del vetro come calamite. Presto rimosse

LeccePrima è in caricamento