Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Dissequestrate le attrezzature, “La Cueva” ricomincia la stagione

Disposto dal pm il dissequestro di ombrelloni e lettini dopo che il 29 giugno era stata ravvisata l'occupazione abusiva di demanio marittimo. Il legale: "Tutto secondo la legge". La guardia costiera: "La srl ha oblato la sanzione"

Lo stabilimento "La "Cueva".

TORRE DELL'ORSO (Melendugno) – "La Cueva", stabilimento balneare di Torre dell’Orso, torna ad essere fruibile dopo il dissequestro dei 66 ombrelloni e delle 132 sdraio disposto dal pubblico ministero Elsa Valeria Mignone. Il 29 giugno la guardia costiera aveva posto i sigilli alle attrezzature, ravvisando gli estremi del reato di occupazione abusivo di demanio marittimo.

Secondo Christian Pignatiello, il legale che ha assistito i gestori, non è stata violata la legge regionale numero 17 del 2006. La norma specifica che “per spiaggia libera con servizi deve intendersi l'area demaniale marittima in concessione al soggetto che eroga servizi legati alla balneazione, con la condizione che almeno il 50 per cento della superficie concessa e del relativo fronte mare restino liberi da ogni attrezzatura del gestore”.

Per Pignatiello gli ombrelloni erano stati collocati su una porzione di spiaggia data in concessione come previsto dalla normativa vigente, oltretutto su una superficie  inferiore al limite previsto dalla legge regionale. 

Sull'argomento, nella mattina di oggi, è arrivata anche una nota dell'ufficio circondariale marittimo di Otranto, diretta dal tenente di vascello Francesco Amato, che fornisce la sua versione e testualmente recita: "Il personale della delegazione di Spiaggia di San Foca ha effettuato, in data 12 luglio, il dissequestro dei beni sequestrati presso "La Cueva", disposto dal Pubblico Ministero competente, avendo la s.r.l. già provveduto ad oblare la sanzione prescritta ed altresì ammesso l'avvenuta violazione delle pertinenti norme sul demanio marittimo contestate; gli stessi beni potranno quindi essere riutilizzati soltanto in conformità con le  vigenti norme in materia". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissequestrate le attrezzature, “La Cueva” ricomincia la stagione

LeccePrima è in caricamento