rotate-mobile
Stop in piazza Mazzini e dintorni / Mazzini / Piazza Mazzini Giuseppe

Ordinanza: dalle 22 no a vendita per asporto e consumo alcolici fuori dai locali

Il provvedimento del sindaco Salvemini per ragioni di sicurezza legate ai possibili festeggiamenti per la promozione: divieto valido anche per bevande in bottiglia di vetro e metallo

LECCE - Dalle 22 di questa sera alle 3 del giorno successivo stop alla vendita di bevande alcoliche per asporto e altre bevande in bottiglia di vetro e metallo in piazza Mazzini, a Lecce, e nelle strade vicine, ovvero nei luoghi interessati da possibili festeggiamenti per la promozione del Lecce in serie A: è stata firmata in queste ore dal sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, una specifica ordinanza (la numero 913 del 6 maggio) per ragioni di sicurezza.

Com’è noto, infatti, alle 20.30 odierne si disputerà la sfida tra i giallorossi e il Pordenone, valida per l’ultima giornata di campionato di serie B: una gara che potrebbe decretare l’accesso diretto della squadra di mister Baroni alla massima categoria.

L’euforia e l’attesa in città sono palpabili, ma ragioni di prudenza, rispetto dei luoghi e sicurezza dei cittadini, su indicazioni emerse dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica del 3 maggio scorso, dal comitato tecnico e da una nota della Questura di Lecce del 5 maggio, hanno portato a ravvisare la necessità di emanare l’ordinanza sindacale.

Il provvedimento stabilisce, nello specifico, che, dalle ore 22 del giorno 6 maggio 2022 e sino alle ore 3 del giorno successivo, nell'area individuata dall'intera Piazza Mazzini e nelle strade a questa adducenti, sia osservato “il divieto assoluto di vendita per asporto e consumo di bevande contenute in recipienti di vetro e lattina; di utilizzo di spray del tipo urticante e/o al peperoncino; di introdurre, depositare al suolo, detenere, trasportare, cedere o ricevere, a qualsiasi titolo, bottiglie, lattine, contenitori di qualsiasi tipologia atti ad offendere”.

E ancora che il divieto non riguardi i casi in cui la somministrazione e la conseguente consumazione avvengano all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio e che “nell'area individuata dall'intera Piazza Mazzini e nelle strade a questa adducenti l’introduzione e/o il consumo di alimenti e bevande siano consentiti esclusivamente con l’utilizzo di contenitori tipo PET e/o carta, comunque non di vetro o lattina e sempre privi del tappo di chiusura”.

Viene ribadito, inoltre, il divieto all’utilizzo e al lancio di petardi, botti, fuochi d’artificio e pirotecnici di qualsiasi tipologia. Previste sanzioni amministrativi per i trasgressori che vanno da 25 a 500 euro da parte del personale della polizia locale e delle altre forze dell’ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza: dalle 22 no a vendita per asporto e consumo alcolici fuori dai locali

LeccePrima è in caricamento